settembre 2, 2016 Arredamento Nessun commento

A
ttualmente è sempre più comune vivere in case dalle dimensioni limitate, più pratiche e facili da gestire. E’ comunque sempre vivo il ricordo dei bellissimi appartamenti ampi, che ci fanno sentire liberi e a nostro agio tra le nostre 4 pareti.
Per ottenere questo effetto non serve vivere in un bellissimo attico o villa, ma basterà prestare attenzione alla scelta dell’illuminazione artificiale e naturale. La luce, infatti, è capace di fornire una percezione più ampia degli spazi, sia considerando quella che è la prestazione visiva che il benessere visivo.
La prestazione visiva dipende dalla quantità di luce presente in un ambiente, mentre il benessere visivo, è connesso alla qualità della luce.

4 punti per rendere un ambiente più luminoso:

Grandezza lampadari

Faretti ad incasso o binario

Luci fredde/bianche

Angoli illuminati

 

Grandezza Lampadari pendenti

In ambienti di piccole dimensioni, indipendentemente dall’altezza dei soffitti, è meglio evitare lampadari voluminosi che interrompono la visione della stanza e sottraggono volumetria ai locali. Soprattutto quando illuminiamo con le lampade da soffitto elementi in modo puntuale, come il classico tris di lampade sui banconi o sul tavolo in cucina.

Lampadario poco voluminoso dal prezzo contenuto.

Faretti

Per agevolare la scelta, è sempre suggeribile inserire dei faretti incassati, in caso di soffitti bassi, o faretti a binario,nel caso ci troviamo a gestire grandi altezze. Il vantaggio di queste soluzioni, che se a led ci permettono anche di risparmiare ed abbassare i consumi, è che si sposano perfettamente con ogni stile di arredamento.

Luci Fredde/Bianche

Considerando ambienti residenziali è consigliabile la scelta di luce fredde/bianche che a differenza di quelle più calde, ovvero più “gialle”, si presentano più intense e permettono di percepire lo spazio come più ampio. Questa indicazione vale soprattutto per ambienti come la cucina, il bagno o i corridoi, gli ambienti della casa più funzionali.
Diversamente in camera, si suggerisce in genere una luce più soffusa per conciliare un’atmosfera più intima!

Luci fredde o calde Led.

 

Angoli illuminati

Può essere d’aiuto anche posizionare una lampada da terra nell’angolo della stanza. In questi punti la luce viene, infatti, riflessa verso be due direzioni, diventando più intensa e regalando una percezione dell’ambiente più ampia all’osservatore.

La luce si espande in due direzioni illuminando l’ambiente in modo omogeneo.

Come vedrete, se applicherete questi semplici accorgimenti, la vostra “piccola” casa apparirà più ampia e spaziosa. Non sempre è necessario spendere grandi cifre per ottenere un buon risultato, ma al contrario, solo un po’ di attenzione nel fare le scelte giuste!

Avete provato ad applicare qualcuna di queste soulzioni? Condividete con noi la vostra esperienza.

Bibliografia

    Written by Cristina Pusceddu