L
e guide su come reagire in caso di sisma raccomandano di rifugiarsi nei luoghi staticamente più sicuri dell’edificio in cui ci si trova.

Tali punti sono rappresentati dagli architravi, per esempio presenti nelle aperture come le porte. Ma anche i tavoli o le scrivanie possono rappresentare un rifugio sicuro in caso di crollo, proteggendoci e creando una cella sicura in cui riparsi dai detriti. Per questo motivo, negli ultimi anni, i Designer hanno rivolto la loro attenzione alla progettazione di tavoli belli quanto resistenti e sicuri.

Ecco 3 esempi di tavoli salvavita:

 

Arredo inox Italia

 

La struttura in acciaio inox e le gambe quadrate permettono a questo tavolo di mantenere un design pulito, ma dalla grande forza.

Tavoli antismici in accaio inox

 

Tavolo che supporta fino ad 1 tonnellata

 

I progettisti Arthur Brutter e Ido Bruno hanno studiato e sviluppato un tavolo che può proteggere dai danni che si verificano durante un terremoto di grande intensità. I test effettuati hanno rivelato una resistenza pari e superiore ad 1 tonnellata. La soluzione è attualmente in attesa di brevetto.

Tavoli antisismici che supportano carichi superiori ad 1 tonnellata

 

Banco scuola antisismico

 

Questo sistema nasce da un’ idea di Andrea Urbano, dopo il crollo della scuola Francesco Jovine a San Giuliano di Puglia, avvenuto il 31 ottobre del 2002. Collaudato per un carico di 300 quintali, i materiali usati sono molto resistenti e rispondono a varie sollecitazioni: carico di compressione, statico e dinamico.  Con la stessa tecnica sarà possibile realizzare cattedre, tavoli da cucina, scrivanie per ospedali, banche, uffici o mense e letti antisismici.

Tavoli antisismici scuola

 

Una scossa di terremoto  può essere breve quanto intensa. Vi sono pochi minuti per reagire e queste soluzioni, attentamente studiate e resistenti, possono essere un pratico rifugio in caso di pericolo.

Lo studio di questi professionisti hanno prodotto soluzioni che dimostrano come la semplicità spesso può essere la soluzione più immediata e sicura. Le soluzioni base risultano dal design lineare e pulito, e poi lasciato al cliente la possibilità di personalizzare gli elementi, andando incontro anche ai propri gusti personali.

Queste proposte sono presenti già da alcuni anni sul mercato. Conoscete altre soluzioni simili e più recenti da condividere con noi?

Bibliografia

Written by Cristina Pusceddu